COLTIVIAMO il SUCCESSO.

Green Blog

di Francesco Tassone

Ho iniziato a scrivere questi libri in un periodo molto difficile della mia vita. Avevo perso affetti importanti, stavo per perdere mio padre, la mia attività professionale si stava trasformando in un modo che non capivo. In quel periodo avevo anche lasciato il Ministero dell’Agricoltura e due mie società che si occupavano di green business e di green economy per rientrare in Calabria, la mia terra natia. Ero stordito, smarrito, confuso. Sentivo il bisogno di scrivere, di fare il punto della situazione, di riavviare le attività lasciate in sospeso. Avvertivo il bisogno di rivisitare il mio senso dell’ecologia e le intenzioni con cui mi ero sempre occupato delle tematiche agricole, ambientali e personali. All’inizio la scrittura fu per me un conforto. Mi ritrovavo. E ritrovavo anche tutto ciò in cui avevo sempre creduto.

Pian piano il conforto che provavo mi ha sospinto verso esperienze di serendipità. Ossia mi capitavano coincidenze che, seppur apparentemente negative, grazie ai miei scritti interpretavo come estremamente positive. Così, ho lasciato che queste esperienze mi guidassero in quello che facevo. Solo per fare un esempio di serendipità, una volta andai a fare un’esperienza di trekking con l’idea di stare un po’ in Natura. In quella montagna, denominata il Picco del Diavolo, incontrai invece la mia attuale consorte con la quale condivido oggi, oltre a tante esperienze e sentimenti genuini, una splendida figlia che mi onora ogni giorno di chiamarmi papà.

Ho imparato grazie ai miei scritti a trasformare le indicazioni della serendipità in azioni concrete, che hanno poi lasciato il posto a grandi soddisfazioni personali. La vita, man mano che ottenevo risultati, si trasformava per me, da qualcosa con cui lottare a qualcosa attraverso cui imparare a relazionarmi con me stesso. E il me stesso, che giorno dopo giorno, momento dopo momento, veniva fuori, è diventato lo scopo essenziale. Conoscersi è più di un’esperienza straordinaria. È la felicità!

Così il mio senso del vivere si è modificato. Ho capito quanto è importante accogliere le istanze della Vita. E lasciarsi guidare, indirizzare, abbracciare. È in questo modo che ho compreso il senso più intimo e profondo dell’ecologia. Lo spirito green è diventato parte di me. Il mio istinto ecologico si è risvegliato e tutto quello che ho sempre cercato attraverso questi argomenti è divenuto chiaro e limpido. Così, entrare in un’azienda agricola, o in un terreno, in un bosco, in un ecosistema in generale o relazionarmi alla vita o a persone come Te, è una continua fonte di emozione, di conoscenza e di ricchezza.

All’inizio pensavo di scrivere questi libri solo per me. Ma non avevo capito bene!

Ho creato questo blog perché mi sono detto: se questi scritti hanno fatto così tanto per me, allora possono essere utili anche ad altri come me. Che tu stia attraversando un momento difficile e cupo o una frizzante esperienza di serendipità o un generoso momento di risultati e soddisfazioni o che tu sia già ben sveglio e pienamente affidato alla vita, ti invito leggere questi articoli. Osa! Scopri cosa c’è in questi scritti per Te! E poi Ti chiedo di farmi sapere il tuo pensiero, le tue impressioni e la tua esperienza. Te ne sarò grato!

Scopri cosa si nasconde “Oltre la Natura”

Il segreto delle coltivazioni prodigiose

Ma come faccio a capire quello che posso fare sui miei terreni? Come faccio a fare qualcosa che sia veramente buono e prodigioso? Che mi dia soddisfazione? Ho sentito dire di un agricoltore in messico, un tale che si chiama Don José Carmen Garcia Martinez che produce cavoli di 45 chili, foglie di bietola lunghe 1 metro e mezzo, piante di mais che raggiungono un’altezza di 5 metri, 150 tonnellate di cipolle per ettaro invece delle 16 tonnellate medie e altro ancora…

leggi tutto

Oltre la Natura

Spesso sento dire dai miei clienti: Dottore non capisco perché sul mio terreno questo tipo di coltivazione non viene bene? Ho fatto tutto quello che è necessario, ho fatto la concimazione, ho fatto i trattamenti, provvedo regolarmente all’irrigazione … eppure le mie aspettative vengono puntualmente deluse. Non capisco cosa manca, sembra che su quei terreni ci sia una macumba, una sorta di maledizione. Non riesco a capire cosa succede…

leggi tutto

La missione di un ecosistema

La missione di un ecosistema ha bisogno della felicità per riconoscersi. E la felicità ha bisogno di un approccio rigoroso per la sua coltivazione. Tale approccio non può in alcun modo essere messo da parte e non può neanche dimenticare le regole che lo sottendono:
– non si conosce la felicità se non la si sperimenta;
– l’esperienza della felicità è la conferma di una serie di scelte;

leggi tutto

Il primo passo del “Codice della Natura”

C’è un codice della Natura? Esiste un modo per attivare una relazione avvincente? C’è un modo per ascoltare ciò che non si sente?
Figliuolo si può fare, anche adesso, nel presente!
Esiste una ricetta che non usano in tanti. In latino: “recus” è indietro e “procus” è avanti. Ciò che va la – poi torna qua! Il primo passo è fatto di semplici gesti di Reciprocità!!!

leggi tutto

La gioia Verde e la monetina marrone

“Perché diamine mettermi a scrivere un libro così?” Eppure, non è stato possibile fare diversamente. Mentre scrivevo, la logica che ne derivava, era così calzante, così stringente, fluida, che io stesso, sul piano sostanziale, non sono riuscito, in alcun modo, ad oppormi. A nulla sono valse riflessioni del tipo: “ma a chi può interessare una prosa poetica dal sapore di fiaba ecologica? …

leggi tutto

PSR 2014-2020: Opportunità per gli agricoltori

L’Europa conta un patrimonio agricolo e rurale notevole, il quale rappresenta il 90 % del territorio dell’Unione Europea, dove vivono il 57 % della popolazione(1). Agricoltura e silvicoltura rappresentano le principali attività eseguite in queste zone svolgendo una funzione importante, per quanto riguarda la gestione delle risorse naturali e lo sviluppo socioeconomico…

leggi tutto

Piano dei Pascoli per i Comuni di Condofuri e Samo

Il pascolo può assolvere pienamente alle molteplici funzioni di carattere produttivo, ambientale, paesaggistico, ecologico e protettivo ad esso riconosciute solo se condotto in modo tecnicamente corretto (F. Gusmeroli). Per lungo tempo la zootecnia montana è stata legata a sistemi vaganti o liberi, in cui non venivano tenuti nella giusta considerazione l’indice di utilizzazione del…

leggi tutto

Farmers Market: la filiera corta sostenibile

Il progetto “filiera corta” così come definito, nasce dall’esigenza di promuovere un rapporto diretto tra consumatore e produttore in un’ottica di trasparenza ed equità di vendita dei prodotti agricoli promuovendo modelli di sviluppo sostenibili, al fine di favorire l’incontro tra domanda e offerta così da tagliare tutti quegli inutili passaggi intermedi che nel corso…

leggi tutto

Non vediamo l’ora di conoscerti!

Dicci in cosa possiamo aiutarti!
Contatti